venerdì 8 maggio 2015

Kynodontas


Kynodontas è un film diretto da Giorgos Lanthimos e scritto dal regista insieme a Christos Stergioglou. Non è mai arrivato in Italia, ma è stato distribuito in molti paesi con il titolo internazionale "Dogtooth". Le traduzioni del titolo originale greco e quello internazionale dovrebbe essere la stessa, ossia: canino.

La storia raccontata è quanto mai curiosa: tre figli adulti, un maschio e due femmine, sono inconsapevolmente reclusi dai propri genitori che distorcono e ricostruiscono la realtà per tenerli con sé ed evitare di farli andare oltre i muri che circondano la casa. La prima domanda, la quale mi sono posto durante la prima parte del film è, credo, giustificata: perché? La risposta viene in parte data (e non si discosta da quella che chiunque potrebbe immaginare), ma ben presto ho capito anche che davanti la storia di Kynodontas è bene non porsi molti quesiti logici, in quanto - finalmente - il film sfrutta il cinema per ricreare una situazione distorta che si distacca concretamente (ma non ideologicamente) dall'idea che noi stessi abbiamo della realtà. Giudicare e porre domande, quindi, facendo paragoni tra fantasia cinematografica e regole morali della realtà, sarebbe in questo caso, secondo me, controproducente. 
SHARE:

domenica 11 gennaio 2015

Silvered Water - Syria Self-portrait


Scrivere riguardo un film del genere non è facile. L'idea stessa che noi spettatori abbiamo del cinema qui viene reinventata e stravolta. Allora quando un'opera è da ritenersi un film? E quando quest'opera può essere oggetto di una discussione, un'analisi filmica o addirittura essere riassunta in un voto, proprio come accade con gli altri film?
SHARE:
© Uno spettatore qualsiasi

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Blogger Template Created by pipdig